1. Home
  2.  » 
  3. Gioco-terapia
  4.  » Quando il gioco si fa serio… i desideri si realizzano

Quando il gioco si fa serio… i desideri si realizzano

Il gioco-terapia è un approccio nuovo e innovativo che aiuta il partecipante a fare un lavoro introspettivo e di auto consapevolezza sulle dinamiche e i conflitti che gli impediscono di realizzare un desiderio o di risolvere una problematica.

Può essere utilizzato come strumento a sé stante, ma anche in abbinamento al proprio approccio terapeutico, quale può essere il counseling, il coaching, la psicoterapia e altro ancora.

Per rendere questo approccio funzionale ed efficace ho ideato un gioco evolutivo – che ho chiamato Desire – rivolto a chiunque voglia innescare un processo di cambiamento nella propria vita, ma anche e soprattutto agli operatori che desiderino acquisire un ulteriore strumento di lavoro per aiutare il cliente a trasformare la propria realtà.

Utilità del gioco-terapia

Il gioco-terapia può quindi essere utilizzato come mezzo di autoanalisi per risolvere una problematica e individuare i conflitti che si nascondono dietro un desiderio non realizzato; ma anche come metodo di aiuto al cliente laddove ha una maggiore valenza se viene facilitato da un operatore/terapeuta che potrà abbinare il gioco-terapia alla propria tecnica di lavoro: le domande infatti rappresentano il punto di partenza, ma anche di svolta per aiutare i partecipanti ad individuare sia l’ostacolo che la soluzione per raggiungere l’obiettivo.

Desire può essere utilizzato come gioco-terapia individuale, ma ancor più all’interno di un piccolo gruppo (max 6 persone oltre il moderatore) dove ciascuno lavora su di sé per capire come realizzare il proprio desiderio, ma aiuta anche l’altro ad allinearsi ai propri obiettivi.

Il punto di vista dei giocatori

Le persone che hanno giocato a Desire lo hanno definito uno strumento potente e sono rimaste stupite dalla semplicità e, al tempo stesso, dalla profondità del meccanismo: grazie all’interazione con gli altri partecipanti infatti hanno tratto delle consapevolezze importanti su ciò che li ostacolava nel raggiungimento del loro obiettivo e hanno messo in atto azioni utili per il raggiungimento del loro desiderio.

Una conferma autorevole

Tra gli utilizzatori di Desire, ci sono diversi operatori e terapeuti, come Veronica Leva, psicologa di Roma, che racconta il suo punto di vista sul gioco…… “Negli ultimi anni della mia vita ho sentito l’esigenza di avvicinarmi a percorsi di crescita personale sia per migliorare la mia persona, ma anche per utilizzare le competenze acquisite nella mia pratica professionale. Da ognuno di questi percorsi ho imparato a centrarmi su di me e soprattutto a sciogliere i miei blocchi, a diventare più consapevole di me stessa e delle mie possibilità….la stessa cosa cerco di farla con le persone che si rivolgono a me per intraprendere un percorso di psicoterapia o semplicemente di conoscenza di sé stessi..

Grazie a questi viaggi verso la consapevolezza ho avuto il piacere di conoscere Laura e la sua bellissima energia…dalla quale nasce DESIRE…un gioco bellissimo, semplice, intuitivo, accessibile a tutti, ma estremamente potente: attraverso l’utilizzo di domande mirate e dirette infatti questo gioco permette ad ogni giocatore/partecipante di entrare in contatto, in modo immediato e a volte spiazzante, con i propri blocchi, le proprie paure ancestrali e i propri bisogni negati…in modo semplice ma profondo. Credo che Desire possa essere utilizzato come valido sostegno anamnestico anche all’interno di un percorso psicologico soprattutto se si lavora con i gruppi. Inoltre, a livello individuale, può essere uno strumento per agevolare la ricerca delle proprie consapevolezze. Lo consiglio vivamente anche a livello professionale”.
Dott.ssa Veronica Leva

Giocare al meglio

Desire viene proposto in abbinamento ad una sessione di gioco (in presenza oppure on line) che consentirà di imparare come utilizzare al meglio questo strumento ai fini del lavoro e dell’aiuto al cliente.

Su richiesta poi l’operatore/terapeuta potrà fruire di una formazione teorico-pratica, utile per approfondire la filosofia del gioco e acquisire una maggiore padronanza dello strumento, in modo da aiutare il giocatore a disinnescare il proprio sabotatore interno e vivere con gioia e leggerezza.

Condividi l'articolo sui tuoi social

Laura Servidio

Operatrice di Gioco-terapia e Numerologia

Guarda la sua pagina personale

SINERGIE DI PROFESSIONISTI

Articoli recenti